Itinerario di una Lisbona segreta in 3 giorni!

1

3 agosto 2013 di thegoodlife42

A luglio siamo stati a Lisbona per una 3 giorni all’insegna della musica, del buon cibo e anche dell’arte! Abbiamo avuto la fortuna di essere stati ospitati da due amici, Francesca e Carlos, una coppia italo-portoghese molto speciale, grazie alla quale abbiamo scoperto posti che non avremmo mai visitato altrimenti, quindi per prima cosa con questo post vogliamo ringraziarli immensamente, sia per la fantastica ospitalità, che per averci fatto conoscere una Lisbona eccezionale

| DAY 1 | Partenza da Milano prestissimo con arrivo da Lisbona alle 9.05. Prima avventura della giornata: l’Oceanário di Lisbona, un acquario dedicato agli oceani. Si trova nel Parque das Nações, la zona della capitale lusitana che ha ospitato l’Expo ’98.

Dopo la visita all’Oceanario, abbiamo fatto una capatina al centro comercial Vasco De Gama. Entrambi sono raggiungibili grazie alla vicinissima Gare do Oriente (progettata dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava)….oppure in taxi, che a Lisbona costa pochissimo. Abbiamo pranzato all’interno del centro commerciale al WOK TO WALK, una catena internazionale di ristoranti asiatici dove i cuochi preparano velocemente riso o noodles saltati con carne e verdure fresche. Il pranzo è stato davvero fenomenale, non avremmo potuto sperare in qualcosa di meglio, forse nemmeno in Asia!
Il pomeriggio lo abbiamo trascorso tra le vie della città, e per rinfrescarci siamo stati a bere una birretta al Bairro Alto dove si gode una fantastica vista della città. Pià tardi all’ora dell’aperitivo, abbiamo bevuto la tipica Ginjinha, il liquore di ciliegia….e di corsa all’Optimus Alive ’13 per vedere i Vampire Weekend!

Image
| DAY 2 |
Dopo essere tornati a casa alle 5, il risveglio è stato molto molto dolce grazie a Francesca, che la sera prima, dopo averci accompagnato al concerto con Carlos, è passata dalla famosa pasticceria accanto al famoso monastero, a comprarci dei Pastéis de Belém, le tipiche tortine alla crema.
A pranzo siamo stati al Cais Da Pedra, un hamburger restaurant stupendo con dehors sul mare, dove abbiamo mangiato uno degli hamburger più buoni del MONDO, bevendo limonata.
Il pomeriggio ci siamo poi dedicati ad una passeggiata nelle vie del centro, con una tappa obbligata alla Conserveira de Liboa, l’antica bottega famosa in tutto il mondo, dove abbiamo acquistato tonno, sardine e alici in quantità! Abbiamo anche visitato il Duomo e poi a casa per un riposino. A cena, siamo stati al Restaurante Santo Antònio de Alfama, che ci è piaciuto non tanto per il cibo, ma per la magica location. E per non farci mancare niente…4 salti alla Pensão Amor  (anticamente un locale a luci rosse) nel rinato quartiere Cais do Sodré.

Image

| DAY 3 | Mattinata artistica al Palàcio Nacional da Ajuda, dove abbiamo visto la spettacolare mostra di Joana Vasconcelos (aperta fino al 25 agosto 2013) che anche i neofiti dell’arte apprezzeranno perchè è un’esperienza davvero unica.
A pranzo, Francesca e Carlos ci hanno portati in un quartierino post-industrale fichissimo, la LX Factory, posizionato proprio sotto le campate del ponte della rivoluzione, che diventa parte integrante della scenografia. Qui oltre a ristoranti e negozietti alternativi, pare ci sia anche una vita notturna molto interessante. Abbiamo pranzato alla Cantina LX (leggi la nostra recensione QUI) e poi fatto un giretto nell’incantevole Rua Rodrigues Faria. La sera poi di nuovo all’Optimus Live, dove abbiamo finalmente visto insieme i Kings of Leon!

Pian piano vi faremo scoprire nel dettaglio tutti i posti di cui vi abbiamo parlato, abbiamo raccolto un sacco di materiale “sul campo” che dobbiamo mostrarvi…perciò STAY TUNED!


WE LIKED
| Lisobona è una città piena di tesori nascosti che non si lascia scoprire facilmente e perciò è meno turistica di altre città. | WE LOVED | i tesori nascosti, ovviamente, e i prezzi bassissimi dei taxi che ci hanno permesso di muoverci come schegge! | WE HATED | mmm, niente? O forse sì, il tempo un po’ incerto che ha rovinato la riuscita delle nostre foto…ma forse ci ha anche permesso di girare la città senza scioglierci!

Advertisements

One thought on “Itinerario di una Lisbona segreta in 3 giorni!

  1. lisbona è proprio “um joelhinho”, una città a misura d’uomo, la ricordo con grande affetto come una delle mie preferite e poi adoro quella lingua, mi ci sono anche laureata all’università 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: